28_29 Settembre – Podere Amarti (Pi)

Rhythm2Recovery fornisce ai professionisti una struttura terapeutica divertente ed efficace per utilizzare il potere del ritmo come sostegno allo sviluppo socio-emozionale.

Le attività ritmiche e riflessive sono progettate per coinvolgere i partecipanti, individui, famiglie o gruppi, in un’esperienza di apprendimento divertente e amichevole che fornisce risultati concreti in termini di sviluppo personale.

Il modello R2R ha una solida base fondata su evidenze scientifiche ed è progettato attorno a cinque elementi chiave:

Le nostre attività aiutano a coinvolgere persone che potrebbero essere riluttanti a impegnarsi in altri approcci che prevedano un confronto per loro troppo intenso. Utilizziamo un processo che fornisce un ambiente di apprendimento sicuro, enfatizzando la semplicità, la prevedibilità, l’accessibilità e l’empowerment personale.

La musica in sé è semplice ma potente. Le sessioni sono divertenti e promuovono la fiducia e un’interazione rispettosa.

In ogni sessione ci sono elementi ripetitivi in modo da fornire un livello di prevedibilità e i partecipanti hanno la facoltà di scegliere i temi dell’attività, condurre le discussioni e assumersi la responsabilità dei propri comportamenti e del benessere del gruppo nel suo insieme.

I temi esplorati possono essere seri, ma l’enfasi principale è sul piacere di suonare musica insieme, adesso e come attività ricreativa continua.

I nostri programmi esplorano un’ampia gamma di argomenti che influenzano la vita delle persone. I partecipanti sono incoraggiati a scegliere il tema rilevante per ogni sessione e poi ad esplorarlo in relazione alla propria esperienza e a quella del gruppo nel suo insieme.

Esercizi divertenti sono collegati a domande che stimolano la riflessione e l’autoconsapevolezza e che aumentano la comprensione più ampia di quei fattori che nutrono vite sane, felici e significative.

I temi delle sessioni sono divisi in cinque grandi aree tematiche di dieci temi ciascuna.

Questi includono:

1. Apprendimento sociale ed emotivo

2. Identità e cultura

3. Famiglia, amici e relazioni

4. Comunità e connessione

5. Salute e benessere

Altri programmi di prevenzione specifici riguardano il bullismo, la violenza,

le relazioni sane e la prevenzione sulle droghe e sull’alcool

I programmi R2R includono esercizi fisici che aiutano i partecipanti con la coordinazione motoria e la consapevolezza corporea.

Viene suonata un’ampia gamma di strumenti a percussione, utilizzando diversi strumenti in funzione delle esigenze dei diversi tipi di popolazione.

Esercizi specifici si concentrano sulla coordinazione delle mani e sul radicamento, nonché sulla lateralità per stimolare l’attività cognitiva di entrambi gli emisferi cerebrali.

La musica viene utilizzata anche come canale costruttivo per l’identificazione e il rilascio di emozioni che potrebbero altrimenti essere represse o indirizzate erroneamente.

Una componente chiave di tutti i programmi R2R è l’inclusione di routine specifiche che aiutano nella regolazione emotiva.

Studi neurologici hanno dimostrato che la musica ritmica può avere un impatto su quelle aree primarie del cervello che regolano la risposta allo stress.

Esercizi ritmici, come suonare le percussioni, sono raccomandati da molti dei maggiori esperti di trauma del mondo.

Ogni sessione include una componente di “onde ritmiche” che insegna ai partecipanti a passare da un livello di emozione intensificato ad una riduzione del medesimo attraverso le diverse dinamiche che si creano nella loro musica.

Le variazioni di tempo e volume imitano i cambiamenti nell’eccitazione.


Nella fase di massimo controllo di questa routine vengono incorporati esercizi di attenzione per incrementare la consapevolezza e la concentrazione.


A questi esercizi vengono poi collegate strategie per gestire le situazioni quotidiane che stimolano l’eccitazione emotiva, strategie su base corporea.

Fare musica in comunità è una tradizione antica che da sempre riunisce le persone e le porta a divertirsi attraverso un’esperienza condivisa.

A differenza di molte altre attività di gruppo, fare musica evita molte delle trappole del linguaggio, in particolare tra persone di diversa estrazione o che sono sensibili alle critiche o inclini a incomprensioni e ragionamenti falsati.

La musica trascende il linguaggio e consente alle persone di connettersi a livello puramente emotivo, nel momento presente, senza paura del passato o del futuro.

Intrinseci ai programmi R2R sono l’attenzione all’altruismo e al sostegno reciproco come membri della comunità.

I partecipanti a queste attività sperimentano un grande senso di connessione che viene utilizzato per mettere in moto ulteriori opportunità di maggiore coinvolgimento nella comunità.

 

Il Training

Un corso residenziale di due giorni che fornisce ai partecipanti gli strumenti pratici e le competenze per introdurre il ritmo come mezzo per affrontare le sfide sociali ed emotive incontrate dai loro clienti o studenti.

DIVERTENTE E POTENZIANTE

Il modello R2R è utilizzato da consulenti ed educatori in tutto il mondo che lavorano in diversi campi tra cui traumi, salute mentale, educazione comportamentale, strutture di custodia, protezione dei minori e integrazione dei rifugiati.

PRATICO E COINVOLGENTE

Gli esercizi sono divertenti, coinvolgenti e pratici e non richiedono nessuna esperienza musicale precedente. Questo lavoro si basa su evidenze scientifiche ed è focalizzato sul cliente con un’enfasi sulle soluzioni e sull’empowerment personale.

OFFRE AMPIE RISORSE

Include oltre 120 esercizi e giochi ritmici da usare in ambienti di educazione e counseling e può essere adattato per il lavoro individuale, familiare e con gruppi più ampi.


Tutti i programmi R2R includono processi di valutazione per identificarne l’impatto sulle persone
e attuare modifiche in risposta alle esigenze individuali o del gruppo.

R2R in Australia è una formazione accreditata disponibile per i professionisti della sanità e dell’istruzione.


PROGRAMMA DEL TRAINING

Primo giorno, 9:00–16:30

CONNETTERE CIÒ CHE FUNZIONA IN TERAPIA ALLE ATTIVITÀ RITMICHE PER INDIVIDUI E GRUPPI.

– Introduzione al modello Rhythm2Recovery

– Esercizi ritmici e strategie per solidificare l’alleanza terapeutica

– Esercizi che esplorano valori e confini

– Esercizi ritmici per il divertimento e la concentrazione

– Esercizi ritmici per il lavoro di squadra e per relazioni sane

– Consapevolezza ritmica

– Esercizi per l’equilibrio fisico

– Lavoro di squadra e esercizi di coordinamento

– Analogie chiave che collegano gli esercizi musicali alle esperienze di vita, per incoraggiare la riflessione

– Esercizi sulla gestione del cambiamento

Secondo giorno, 9:00–16:30

PRINCIPI CHIAVE DI UNA PRATICA EFFICACE E UN MODELLO FLESSIBILE PER UNA PRATICA CENTRATA SUL CLIENTE E BASATA SUL RITMO.

– Esercizi ritmici per una migliore comunicazione

– Esercizi di ascolto

– Esercizi per la gestione delle avversità

– Esercizi che promuovono la responsabilità

– Esercizi ritmici per l’espressione sicura dei sentimenti

– Esercizi ritmici per identificare i sentimenti

– Esercizi di regolazione emotiva

– Esercizi di radicamento

– Esercizi ritmici per la coordinazione motoria

– Strategie per un’attuazione efficace del metodo

RISORSE ONLINE (solo in inglese)

La partecipazione a un seminario di formazione Rhythm2Recovery fornisce anche accesso esclusivo alle nostre risorse riservate ai facilitatori attraverso il sito Web R2R.

Questi includono:

• 200 video formativi di esercizi R2R

• Criteri di valutazione

• Moduli di autorizzazione

• Mappe di consapevolezza per i tamburi

• Manuale sull’Apprendimento Indigeno

• Schemi delle sessioni – resilienza e recupero dal COVID, esercizi sui traumi infantili, schemi per gruppi di veterani, gruppi di prevenzione della violenza domestica, anziani, gruppi genitoriali e di lutto, ecc.

• Schede di suggerimenti per un’implementazione efficace del metodo

• Materiale promozionale


DOVE SI SVOLGE

Il Rhythm2Recovery Facilitator Training si terrà in modalità residenziale, con vitto e alloggio presso Podere Amarti, sede del Circolo Amarti APS e di Drum Circle Spirit, in Via Val dell’Olmo n.10 a Marti, Frazione di Montopoli in Val D’Arno (Pi), QUA.
La partecipazione al corso è riservata ai soci ARCI.
È possibile ricevere la tessera annuale in loco, al prezzo di €10,00.

Podere Amarti dal 2003 organizza e ospita seminari e ritiri di meditazione, terapia, sciamanesimo, permacultura, musica.
Scopri di più su Podere Amarti, QUA


COSTI
Sconto per iscrizione entro il 28 Luglio:
€250,00 + vitto e alloggio (€86,00 dal sabato mattina alla domenica pomeriggio).
Prezzo per iscrizione dopo il 28 Luglio:
€290,00 + vitto e alloggio (come sopra)


ISCRIVITI SUBITO, I POSTI DISPONIBILI SONO SOLO 24 3!


Testimonianze:

Rhythm2Recovery arriva al cuore del ritmo e alla potenza del suo utilizzo quando si lavora con individui, famiglie e gruppi di tutte le età. Questa formazione è un tesoro. È un must per chiunque lavori in un contesto terapeutico o educativo. Quando le parole diventano un ostacolo utilizzo i principi offerti in questo workshop così ricco di contenuti.
Il modello Rhythm2Recovery tocca tuti gli aspetti di ciò che sappiamo sugli interventi ritenuti efficaci per la salute mentale. Incorpora principi universali nella propria pratica, tra cui l’attività fisica attiva, la connessione sociale e l’aumento della consapevolezza e della comprensione dei problemi che influiscono sul benessere di un individuo. Sono stato coinvolto negli studi su questo modello e i risultati sono supportati da solide prove concrete.

Questa formazione è stata ricca di attività straordinarie che posso utilizzare fin da subito. Altamente raccomandato a coloro che desiderano espandere le proprie capacità di lavorare con individui e gruppi per sostenere l’apprendimento sociale ed emotivo utilizzando la musica.

Simon Faulkner è il mio principale fornitore di corsi VMC in Australia e la mia esperienza è che sa come produrre un eccellente evento di formazione. Nel mio lavoro in tutta l’Australia ho incontrato e lavorato con molti dei diplomati di Simon ed ho avuto un buon riscontro sull’efficacia del suo metodo e su come i suoi protocolli vengono applicati efficacemente nella vita reale e in situazioni veramente difficili. Sono rimasto molto colpito. Ho dunque frequentato i corsi di formazione di Simon e ho lavorato con lui nella realizzazione di attività per giovani e adulti ad alto rischio nelle scuole e nelle carceri. Simon Faulkner è in grado di offrire un programma esperienziale eccezionale e formare persone con un alto grado di fiducia e competenza nella propria capacità di lavorare con il tamburo in ambienti terapeutici. Se ora stai lavorando o hai intenzione di lavorare con qualsiasi tipo di popolazione a rischio nelle scuole, nei centri comportamentali, negli ospedali, nei centri di riabilitazione da droghe e alcool, centri di riabilitazione per la salute mentale, servizi traumatologici, carceri o servizi di protezione dell’infanzia, allora non puoi permetterti di perdere l’opportunità di lavorare con Simon e far crescere le tue competenze.

Totalmente arricchito – ha superato le mie aspettative – Strumenti in numero sufficiente da essere usati per tutta una vita.

Ho imparato moltissime diverse attività che possono essere applicate al mio lavoro di empowerment dei giovani. Un’esperienza molto salutare.

Incredibile! Che ricchezza di attività e di idee straordinarie da utilizzare, non solo in un contesto di consulenza, ma anche in un’aula scolastica. Non sono molti i corsi di sviluppo professionale per i quali guiderei 1.800 km andata e ritorno, ma questo è sicuramente uno di questi.

Le sessioni di formazione di Simon mi hanno cambiato la vita e mi hanno mostrato come un tamburo può essere utilizzato per dare voce a coloro che sono in conflitto con l’espressione di sé e la comunicazione orale. Le attività, semplici e divertenti ma estremamente stimolanti, aprono un ricco mondo di comunicazione non verbale e di consapevolezza di sé. Sono rimasto stupito da come il suo programma abbia arricchito i miei studenti.
Anne Harris, Sullivan Heights, distretto scolastico del Surrey, BC, Canada

Energizzante, stimolante e convalidante. Grazie per aver condiviso la tua conoscenza ed esperienza.
Shelley Stark, Docen Vicario, Northmount School, Distretto scolastico del Surrey, BC, Canada

Sono molto grata di avere avuto la possibilità di imparare queste attività adattabili e divertenti da condividere con i miei clienti. Sono impressionata dall’ampiezza delle risorse. Mi hai ispirato l’inizio di un nuovo viaggio, grazie.
Tracy Lowe, consulente, Victoria BC, Canada

Formazione eccellente – ho trovato davvero fantastica questa formazione – ho imparato così tanto da portare nella mia classe e nella mia vita personale, grazie.
Emilie Aujla – Insegnante, Comunità Wickaninnish

Penso che questa formazione sarebbe molto utile in ogni scuola, prigione, ospedale, etc. canadese. È così ben pensata. Chiara e utile.
Lulu Leathley, Educatrice musicale, BC, Canada

È stato incredibile: di gran lunga uno dei migliori corsi di formazione professionale cui ho partecipato. Adoro l’impatto che il tamburo ha avuto su di me e così sarà anche per i miei studenti, grazie.
Devon Bajura-Macaulay, insegnante, Aldergrove School, AB, Canada

Simon Faulkner è un genio! Il suo lavoro mi ha permesso di avere un impatto sui membri più emarginati della nostra società, sui giovani incarcerati, sui senzatetto e sugli studenti a rischio in un modo che ha rivoluzionato la mia comunità ma, soprattutto, tante vite. Molte organizzazioni locali cercano questo modello innovativo perché FUNZIONA. Aspetto con ansia che Rhythm2Recovery proponga nuovi frutti del suo genio! Oltre le aspettative.
Nicole Williams, insegnante di musica, Indiana, USA

Simon è un insegnante, consulente e mentore di talento! Non avevo esperienza con le percussioni prima del workshop, ma dopo la formazione sono stata in grado di implementare con sicurezza il programma in molteplici contesti, tra cui il sistema scolastico, i servizi per veterani, i corsi universitari e le sessioni di consulenza individuale. Dopo 30 anni di pratica posso dire che questo è uno dei programmi più arricchenti e che cambiano la vita che io abbia incluso come parte del mio lavoro di consulenza e terapia occupazionale.
Terrie King, OTR, LPC Heart Space Counseling Center, LLC – Texas, USA

Esuberante, divertente e perspicace! Questo corso così dinamico mi ha insegnato abilità ritmiche terapeutiche estremamente preziose e mi ha mantenuto nel qui e ora.
Gail Schlosser, Catch Inc, Filadelfia, Pennsylvania, Stati Uniti

Il miglior seminario a cui abbia mai partecipato: una combinazione equilibrata di terapia e pratica.
Jonathan Williams, Shore Community Music Center, MD, Stati Uniti

Divertente, appagante, rinvigorente, stimolante. Un’esperienza che ha davvero risuonato con me e con il lavoro che svolgo.
Dawud Meeran, psichiatra infantile e dell’adolescenza, comitato sanitario del distretto di Hutt Valley, Nuova Zelanda.

Consiglio vivamente questo corso di formazione, ricco di esercizi pratici basati sui punti di forza, così importanti per aiutare le persone con problemi di salute mentale.
Patricia Taylor, Youth Mental Health Unit, Fiona Stanley Hospital, Perth, Australia.

Un vero tesoro di esercizi altamente pratici, concreti e ben radicati che userò assolutamente nella mia pratica.
Dottoressa Jane Bentley, clinica di salute mentale, Glasgow, Regno Unito.

Questa formazione è stata eccezionale. Ho adorato l’apprendimento esperienziale e gli esercizi sono divertenti e pertinenti alle popolazioni con cui lavoro – Grazie mille.
Diane Avalon, Sistemi di salute mentale, California, Stati Uniti

La formazione è stata eccezionale e aiuterà sicuramente il mio lavoro con gruppi, famiglie e individui. Formazione espressiva, potente e coinvolgente – Ero uno di quegli scettici che non riuscivano a vedere il valore del tamburo in terapia – quanto mi sbagliavo – i collegamenti attraverso le metafore sono così chiari e pratici e lo strumento (il tamburo) stesso è così coinvolgente – un’esperienza straordinaria.
Anne-Marie Blacow, Assistente sociale senior, Sostegno alla
famiglia e ai bambini, Relationships Australia.

Come musicoterapeuta ritengo che questo sia il miglior corso di formazione a cui abbia mai partecipato, incentrato sull’aspetto terapeutico/ di salute mentale in contrapposizione all’usuale focus musicale. Estremamente rinfrescante e di valore per le popolazioni con problemi di salute mentale con cui lavoro.
Linda Gerardy, MMT, Direttore ricreativo MT-BC, Crestwood Behavioral Health, California, USA

NON CAMMINARE per raggiungere un workshop di Rhythm2Recovery, CORRI invece, se mai avrai la possibilità di partecipare: idee così preziose per interventi musicali che gravitano attorno al ritmo e al tamburo. È valsa assolutamente la pena spendere i soldi e tutto il contenuto è valso molto di più di quello che speravo.
Sheila Connors, MT-BC, New York, Stati Uniti

Molto informativo, ben applicabile e incoraggiante. Ha aggiunto alla mia pratica molti più interventi con il tamburo e di vocabolario clinico .
Phillip Didlake, MMT, MT-BC, CA, USA

Il nostro gruppo di musicoterapisti pensa che il tempo trascorso con Simon sia stato incredibilmente prezioso e tutti i feedback che ho ricevuto sul suo workshop sono stati molto positivi. Ha presentato in un grande equilibrio tra interventi pratici con i tamburi e discussioni su argomenti come le dinamiche di gruppo e la creazione di musica terapeutica. Il workshop non solo ci ha fornito strategie per lavorare con i nostri clienti, ma ci ha anche fornito una fantastica esperienza di creazione musicale di squadra!
Jen Ryckaert, MMT, NZRMTh, MT-BC, Responsabile dei servizi clinici, Centro di musicoterapia Raukatauri, Nuova Zelanda

Meraviglioso: ottime risorse da portare via. Un’esperienza motivante e benefica che potrò utilizzare professionalmente.
Christine Gallagher, MA, MTA, MT-BC, Filadelfia, USA

Interventi incredibilmente utili, basati sull’evidenza e sulla ricerca per persone con e senza background musicale o terapeutico.

Dott.ssa Vivian Nix-Early – CEO BuildaBridge, Pennsylvania, Stati Uniti

Eccezionale! Ho trovato l’insegnamento/tutoraggio di Simon ben organizzato, completo e significativo. Me ne sono andata felice, grata e potenziata.
Solinda Bautista, musicoterapista, Manila, Filippine

È fantastico che dopo 26 anni di insegnamento della musica in classe mi senta nuovamente ispirato e sfidato. Non vedo l’ora di sperimentare i tuoi insegnamenti con i miei studenti.
Jody Thibault, Kirkness School, Edmonton, Canada

Fantastico workshop con innumerevoli giochi e attività pratici che posso utilizzare sul posto di lavoro.
Belinda Young, Scuola Primaria di Larapinta, NT, Australia

Una formazione totalmente coinvolgente e divertente che ha aperto un intero campo di nuove possibilità.
Paul John Dear, insegnante di musica, Scozia, Regno Unito

Gli esercizi che abbiamo svolto erano tutti molto pratici e le analogie utilizzate sono state chiare e utili. Mi ha dato potere nel mio lavoro e mi aiuta nella mia carriera come terapista e formatrice.
Mirijam Hendrikson, Terapeuta, Olanda.

Un’esperienza divertente, pratica e sicura, con molta varietà e ampia conoscenza da parte del facilitatore.
Bernie Bane, consulente, Regno Unito

Ho adorato assolutamente questo seminario. Ho acquisito conoscenze ed esperienze che saranno utili sia per me stessa che per il mio lavoro, grazie.
Linda Irvine, psicologa clinica, Australia.

Molto più divertente e giocoso di quanto mi aspettassi! Mi è piaciuto moltissimo! Cose pratiche, tangibili, che posso mettere subito in pratica.
Jenny Weiss, Psicologa, Coaching e benessere per il tuo sé autentico, Toronto, Canada.

Sia nelle sessioni individuali che in gruppi più grandi, R2R mi consente la flessibilità di affrontare qualsiasi numero di tematiche si presentino e per qualsiasi durata di tempo. A partire dalle singole sessioni, attraverso un processo senza limiti di individuazione della connessione attraverso il ritmo e la musica, R2R mi permette di trovare l’equilibrio necessario tra contenuto cognitivo cosciente e attività calmanti che ci consentono di regolarci emotivamente. Sono molto entusiasta della sua applicazione nel mio lavoro.
Gerard McDonell, Consulente psicologico senior, Unità di supporto specialistico, Sydney, Australia

È stato un vero piacere far parte di questa formazione: è teorica, pratica, accessibile e molto rilevante per il lavoro che svolgiamo.
Oleen George, arteterapeuta, The Forensic Hospital | Giustizia Salute e Rete di salute mentale forense, Sydney, Australia

Questa formazione è eccellente e molto pertinente al nostro lavoro: condotta in modo molto professionale e divertente allo stesso tempo.
Sarah Parkin, Psicologa senior, Unità di salute mentale per adolescenti, prigione di Long Bay, Sydney.

Uno dei corsi di formazione più divertenti a cui abbia mai partecipato, facilitatori molto competenti con un potenziale meraviglioso per il nostro lavoro.
Gemma Weeks, Terapista Senior | L’Ospedale Forense | Rete di giustizia per la salute mentale e la salute mentale forense, Sydney, Australia

Una grande esplorazione delle relazioni tra ritmo ed esperienza umana (emozioni, affetti, comunicazione, ecc.) che coinvolgerà prontamente i miei partecipanti correzionali.
Peter Giordano, The Storyteller Project, California, Stati Uniti

Più di ogni altra cosa stavo cercando un corso che potesse offrire comprensione sociale, fiducia in se stessi ed empowerment ai miei studenti; questo corso lo ha fornito al 100%.
Kylie Bishop, Bold Park Scuola comunitaria, WA, Australia

Così tanto divertimento! Non ho mai lasciato un workshop di 2 giorni così pieno di entusiasmo per andare a lavorare il lunedì, pensando a come lo implementerò con i miei studenti.
Jess Patrick, scuola Elizabeth Park, SA, Australia

Rhythm2Recovery ha ampliato la mia precedente formazione con Simon e il suo programma DRUMBEAT, ampliando il mio repertorio e introducendo un approccio altamente flessibile per aiutare i bambini a sviluppare competenze personali e pro-sociali efficaci.
Donna Forfylow, Preside, Mount Royal School, AB, Canada

Formazione fantastica, sono così entusiasta di riportarla nella mia scuola e implementarla con la nostra comunità scolastica. Eccellente presentazione del materiale con un ottimo equilibrio tra teoria e pratica.
Laurie Caines, preside, Montrose School, AB, Canada

Presentare il programma R2R al gruppo di studenti della mia scuola è stata un’esperienza straordinaria. Non esco mai da una giornata di insegnamento senza essere sorpresa. Le connessioni che gli studenti riescono a stabilire tra loro durante le lezioni sono una cosa molto speciale da testimoniare. Osservare la riduzione del livello di ansia degli studenti nel corso del blocco didattico R2R è davvero notevole. Osservare lo sviluppo delle abilità ritmiche e del senso di sicurezza degli studenti mentre si impegnano nelle lezioni ha un valore incalcolabile. Possiamo vedere effetti trasferiti in classe sui livelli di concentrazione, con un maggiore coinvolgimento e con studenti più calmi.
Michelle Griffin, Scuola Speciale Redcliffe

Così incredibile! In qualità di vicedirettore per l’educazione speciale, non vedo l’ora di riportarla nel mio sistema scolastico e di formare tutto il mio personale.
Barb Mackey, Assistente Direttore dell’Educazione Speciale, Northern Lights Academy, Cloquet, Minnesota, USA

Molte le nuove attività apprese: Simon è un grande facilitatore, molto autentico e generoso nella sua condivisione. Queste idee saranno subito implementate nella nostra classe inclusiva.
Anne Siranathan, Insegnante per bisogni speciali, Kuala Lumpur, Malesia

Strumenti ed esercizi divertenti, interessanti e fantastici da condividere con i miei studenti.
Anthony Chiovitti, educatore per bisogni speciali, Gwynne Park Ed Support Centre,

Divertente, coinvolgente e molto rilevante per il nostro contesto scolastico. Una preziosa esperienza formativa ricca di esercizi pratici che possiamo facilmente adattare alle nostre esigenze.
Laura Matchett, preside, Rostulla Special School, Belfast, Irlanda del Nord

Niente di meno che fantastico: non vedo l’ora di riportarlo alla mia scuola.
Koreen Bennett, Consigliere – Responsabile dei servizi agli studenti, Queen Elizabeth High School

Non solo mi sono divertito moltissimo; Sono ispirato e motivato a implementare questo lavoro nella nostra scuola come parte del mio ruolo di coordinatore del benessere.
Jenny Jager, Scuola Primaria Euroa

Un approccio musicale veramente potente per portare la musica nella nostra scuola: coinvolgente, divertente, guidato dalla comunità e carico di potenziale per fare la differenza nella vita di molti, grazie.
Harmony Mc Millan, Scuola Media Madre Teresa

Un nuovo approccio rinfrescante, davvero piacevole e rilevante per i miei studenti.
Christine Tindall, Servizi comportamentali metropolitani, Queensland, Australia

Meraviglioso; mi ha fornito strumenti divertenti e stimolanti per esplorare la vita dei giovani.
Warren Adair, animatore giovanile, Gippsland, Victoria, Australia

Un’esperienza così motivante ed entusiasmante. Davvero rilevante per il mio lavoro, con esercizi pratici e facilmente riproducibili.
Roisin Kelly, operatrice di sostegno ai giovani, Belfast, Regno Unito

Attraverso la mia facilitazione di gruppi di apprendimento sociale ed emotivo che combinano sia i tamburi che la riflessione ho riscontrato un enorme successo con gli studenti indigeni. Sia gli studenti che le studentesse acquisiscono fiducia, resilienza, un più forte senso di sé e un più forte senso di appartenenza.
Molti dei nostri studenti indigeni con l’aiuto dei tamburi sono in grado di comunicare meglio e si sentono più a loro agio nel comunicare all’interno del gruppo grazie alle relazioni costruite durante i giochi e le attività ritmiche. Devo ancora incontrare uno studente che non abbia mostrato una crescita nelle abilità sociali ed emotive dopo aver preso parte a questo lavoro – non potrei raccomandare abbastanza il programma Rhythm2Recovery.
Rebecca Arbon, Insegnante senior, Gruppo di Apprendimento Positivo – PARR Rural, Dipartimento dell’Istruzione del NT. Australia

Negli ultimi 12 mesi Rhythm2Recovery ha organizzato due workshop a Ntaria coinvolgendo prevalentemente personale indigeno locale impiegato per lavorare con bambini e giovani. Il feedback dei partecipanti a questi workshop è stato molto favorevole.
La capacità di Simon di utilizzare un linguaggio semplice ed esercizi pratici e divertenti ha consentito di superare facilmente le differenze linguistiche. Simon ha anche dimostrato una profonda comprensione di come le differenze culturali possano essere soddisfatte attraverso il suo stile di presentazione sensibile. In particolare, ha compreso come evitare la vergogna nei contesti di apprendimento di gruppo. Simon ha anche risposto alle esigenze formative da noi articolate, progettando una serie di attività adeguate per il tempo che avevamo a disposizione e ci ha fornito consigli e sostegno quando necessario una volta completati i workshop.
Non esiterei a raccomandare Rhythm2Recovery ad altri che potrebbero essere interessati a proporre i seminari di Simon in un contesto remoto e indigeno. Lui comprende la necessità di sviluppare capacità locali, lavora con rispetto e sensibilità culturale e ha mostrato sensibilità verso la cultura e le condizioni locali.
Dott.ssa Annie Kennedy, Direttrice, Ntaria Stronger Communities for Children, Tjuwanpa Outstation Resource Center

Workshop fantastico, tanti esercizi pratici per coinvolgere gli studenti e imparare l’empatia.
Melanie Miki, leader della pratica aborigena, consiglio scolastico del Surrey, BC, Canada

Uno strumento straordinario per attirare l’attenzione dei bambini e dei loro genitori, di ogni ceto sociale: molto significativo.
Marlene Brajak, responsabile pratica aborigena, scuola elementare Lena Shaw, Surrey, BC, Canada

Si è trattato di un programma di formazione molto prezioso, con materiale che sarà di grande beneficio per i nostri clienti e la comunità. Ho apprezzato molto l’impegno profuso da Simon nel garantire che i contenuti fossero adattati alle problematiche con cui il nostro team si confronta quotidianamente.
Joanne D’Cress, Responsabile del team clinico, Servizio di consulenza per gli aborigeni di Yorgum, Australia

Sono un insegnante sordo per i non udenti e ho lavorato con Drew Mayhill per attivare il programma R2R. Abbiamo coinvolto otto ragazzi dall’ottavo al decimo anno con vari gradi di perdita dell’udito, da moderata e grave a profonda. Tutti tranne uno di questi studenti sono fluenti nel linguaggio dei segni. Solo 5 di loro si sentono abbastanza sicuri nel parlare. Alcuni ragazzi indossavano apparecchi acustici, mentre altri indossavano impianti nella coclea (il che significa che la loro esperienza del suono è molto variabile ma incredibilmente limitata). Un ragazzo è profondamente sordo e non sentiva nulla, ma ha vissuto un momento di illuminazione in cui ha finalmente capito il concetto di suono perché poteva “sentire” l’aria vibrare e siamo stati in grado di spiegare che si trattava di rumore.

I risultati di questo lavoro sono stati di vasta portata e fantastici. I ragazzi di gruppi di anni diversi si sono sentiti uniti. I ragazzi più giovani sono più fiduciosi e più disposti a comunicare (con la voce e con i segni) con i loro coetanei e insegnanti (prima usavano il linguaggio dei segni solo con una manciata di persone e raramente si esprimevano con vera sicurezza). I ragazzi più grandi hanno sviluppato una maggiore maturità e hanno abbracciato il ruolo di mentori per gli studenti più giovani. C’è stato un miglioramento generale nel comportamento degli studenti. Uno dei ragazzi ha fatto domanda per la formazione professionale dell’anno prossimo. Ha permesso ai ragazzi, a Drew, a me e al mentore sordo di legarci a livello personale. Ci sono state molte risate e con un rispetto davvero profondo.
Raelene Walker,
Shenton College School for the Deaf, Perth, WA

 

La gamma di esercizi pratici e i loro chiari collegamenti ad argomenti di sviluppo personale sono stati molto utili e mi è davvero piaciuto far parte di questo corso.
Niall Dempsey, Sostegno ai giovani, Royal National Institute for the Blind, Belfast.

Mi ha dato molto su cui riflettere e anche alcune ottime idee per creare conversazioni con i ragazzi che sostengo.
Ryan Sturrock, Youth support, Royal National Institute for the Blind, Belfast

In modo approfondito e penetrante, utilizzando il mezzo altamente coinvolgente del suonare tamburi in comunità, Simon Faulkner ha creato Rhythm2recovery, un modello organizzato per impartire consapevolezza sociale a una varietà di popolazioni non facilmente raggiungibili dai metodi di consulenza più comuni. Le sue attività sono semplici da comprendere, meticolosamente ricercate e di grande impatto in modo duraturo.
Dr James Oshinsky, Professore Aggiunto di Psicologia, Adelphi University, NY